Buone prassi nel segretariato sociale


 
Titolo Buone prassi nel segretariato sociale
Destinatari

La proposta si rivolge ad assistenti sociali, interessati a migliorare le proprie capacità professionali nella gestione del conflitto ed a neolaureati in scienze sociali, che desiderino avviarsi ad una professione nella quale il conflitto diventa risorsa utilizzabile per lo sviluppo e la crescita delle persone coinvolte e dell'organizzazione relazionale interessata.

 

Contenuti

Il segretariato sociale è una sede unica di accoglienza della domanda, questo fa si che l’ascolto e il primo contatto sono fondamentali per istaurare una relazione significativa e di fiducia con l’utente e con altri servizi.

Strumento portante diventa quindi l’informazione esatta e aggiornata, rivolta ai cittadini, che ne hanno interesse e alla comunità locale nel suo complesso.

E’ un servizio complesso, chiamato ad agganciare l’utenza e li dove emerge un bisogno mediare tra i vari servizi, istituzionali e non, con la richiesta dell’utente. Ed è quindi necessario organizzarlo e gestirlo attraverso specifiche tecniche e strumenti.

 

 OBIETTIVI

-                     Offrire ai partecipanti dei strumenti concreti da usare nel segretariato sociale

-                     Confrontarsi e condividere le differenti prassi, in modo da produrre delle linee guida in un linguaggio comune

-                     Offrire ipotesi di organizzazione e gestione del servizio

 

Modalità Il seminario ha una durata di 1 incontro per un monte ore complessivo di 8 ore formative.
Costi Da concordare col docente
Docente

Dott.ssa Stefania Scardala assistente sociale e mediatrice familiare

Contatti

email ass.soc.stefania.s@tiscali.it   Sito internet docente: clicca qui

 
Altro