Congresso Nazionale SUNAS
19/20/21 febbraio 2010

 

 

Il SUNAS  alla Camera dei Deputati (Palazzo S. Macuto)

 

per celebrare il suo Ventennale

 

 

Preceduto da un intenso lavoro di preparazione e con i patrocini di Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali, Regione Lazio, Provincia di Roma e Comune di Roma Capitale,  si è tenuto nella Sala del Refettorio in via del Seminario, 75  (in una giornata già particolare perché coincidente con gli eventi legati alle votazioni parlamentari sulla mozione di sfiducia al Governo ed alle numerose manifestazioni di piazza che vedevano tra gli altri protagonisti  gli studenti, i precari, gli abitanti de l’Aquila e di Terzigno) il Convegno Nazionale “VENTENNALE SUNAS – Esperienze ed impegni: Tutela, promozione della professione e sviluppo dei servizi alla persona”. 

Così circa cento accreditati presso la Sala del Refettorio della Camera dei Deputati, (Assistenti Sociali, Autorità ed Invitati) si sono ritrovati, seppur in un clima psicologico non semplice e che ha  in parte  condizionato anche l’andamento stesso del programma dei lavori, a ripercorrere idealmente la storia del SUNAS e la sua azione per la tutela, lo sviluppo e la dignità del gruppo professionale, intrecciate con le prospettive di politiche sociali e di integrazione sociosanitaria del Paese e, soprattutto, di quelle maturate nel contesto precedente l’approvazione e seguente l’applicazione della Legge 328/2000, oltre che per il futuro.

Ha aperto i lavori il Segretario Regionale SUNAS Lazio D. Pellitta  che ha espresso anche  l’augurio di tenere alta la guardia a difesa dei valori professionali e della sigla sindacale insieme alla forte azione di promozione e tutela dello Stato sociale. Sono seguiti nell’ordine una serie di brevi interventi di saluto delle Autorità tra cui si rimarcano quello dell’A.N.C.I., portato dal dott. G. Bazzoni,  e i tanti messaggi giunti - letti dal Segretario Generale SUNAS  S. Poidomani - primi tra tutti quelli graditissimi del Presidente della Repubblica G. Napolitano, del Presidente della Camera dei Deputati (On. G. Fini), del Presidente della Commissione Affari Sociali (On. G. Palumbo), sottolineati  dagli applausi di apprezzamento dei convenuti. e poi dei vari rappresentanti dei Consigli Regionali dell’Ordine.  

Lo stesso Poidomani, quindi, con esplicito riferimento alla scheda-memoria sul SUNAS, compresa nella cartellina consegnata ai convegnisti, ha presentato la relazione politica sulla vita, i successi e le prospettive dell’azione del sindacato professionale, proponendo -come peraltro richiamato nei documenti congressuali 2010- alle rappresentanze associative e sindacali l’elaborazione di un Patto di sinergie per la Professione, ed ha introdotto di seguito le altre relazioni della mattinata tenute da P. Rossi e L. Brizzi, già Segretari Nazionali del SUNAS, e dal Dott. S. Proia, Dirig. Gen. del Ministero della Salute. Le prime si sono soffermate sulle motivazioni alla base dell’azione promozionale e sindacale e conseguenti  riflessioni,  mentre il rappresentante del Ministero ha ripreso ed enfatizzato nel suo discorso i risultati dei lavori del Tavolo Tecnico sull’organizzazione del Servizio Sociale in Sanità.

I lavori sono proseguiti poi con gli interventi del CNOAS (F. Dente), dell’Ass.NAS (G. Povero), della F.L.P. (D. Montalbetti) e della F.I.A.L.S. (G. Recchia) che, seppur a diversi livelli,  hanno sostanzialmente accolto  l’appello  per una intesa più ampia per lo sviluppo e la tutela  della comunità professionale.

Nel primo pomeriggio vi è stata poi la Cerimonia di premiazione, per il loro impegno per la crescita del sindacato, dei colleghi presenti già Segretari Nazionali e fondatori della sigla  tra i quali, oltre alle citate Rossi e Brizzi, M. Bielloni,  P. Riccitelli,  R. Massi e P. Zarotti, nonché la consegna al figlio Romolo, presente anche a nome delle sue sorelle, di un premio alla memoria della compianta Fiorella Cava.

Sono seguiti gli interventi di D. Manferoce e M. Mazzoleni, che hanno ripreso il filo della riflessione professionale, la lectio magistralis del Prof. L. Colombini, e l’atteso intervento dell’Onorevole L. Turco,  ex Ministro degli Affari Sociali e promotore della L.328/2000, che ha evidenziato il particolare legame che la lega agli assistenti sociali del SUNAS con i quali ha portato avanti il suo progetto.

Al termine il Segretario Generale e il V.S. Generale L. Bucci, nel ringraziare i presenti e  quanti hanno fattivamente collaborato per la buona riuscita dell’evento, hanno tratto le conclusioni della giornata, sottolineando con piacere anche come essa si è svolta: non solo con un ricordo vivo del passato e del presente, ma pure con  l’espressione di un ulteriore e concreto “impegno per l’agire in sinergia”, sia in favore del gruppo professionale che per la difesa dei diritti di cittadinanza ed anche dei servizi alla persona.